Blog

- Lifestyle Come arredare la camera da letto

La camera da letto è forse la stanza più importante della casa; è il luogo dove si dorme, si vivono spensierati momenti di relax e dove i bambini trascorrono la maggior parte del tempo immersi nei giochi.

Proprio per questo motivo deve essere progetta nei minimi dettagli: dalla scelta dei colori delle pareti a quella del letto, dall’armadio ai complementi d’arredo fino ad arrivare alle soluzioni salvaspazio.

Ma come disporre i mobili della camera da letto in maniera corretta?

Ecco quindi qualche semplice suggerimento per arredare in maniera funzionale ogni tipologia di zona notte senza tralasciare il gusto estetico:

  1. Come arredare una camera da letto di piccole dimensioni
  2. Come arredare una camera da letto di grandi dimensioni
  3. Come arredare una camera da letto con finestre in più pareti

1. Come arredare una camera da letto di piccole dimensioni

Se vi trovate ad ammobiliare un’ambiente dalle dimensioni ridotte, occorre adottare alcune strategie per dare l'effetto che la stanza sia più grande ed ariosa. In particolare è importante scegliere soluzioni per mantenere la spazio organizzato ed ordinato, perché caos e disordine possono far sembrare la camera ancora più piccola di quella è che nella realtà.

TONALITÀ

I colori delle pareti rappresentano un elemento chiave per valorizzare l’arredamento e la metratura della zona notte.
Le tonalità chiare, come i grigi tenui e i beige, hanno la capacità di rendere l’ambiente più arioso, dando l’illusione ottica di ingrandire gli spazi. Una soluzione stilosa è quella di optare per un total white spezzato con qualche dettaglio beige o nero come un quadro, un tappeto o un copriletto.

LETTO

L’acquisto del letto è una scelta difficile e delicata; dev’essere comodo per accompagnare al meglio il riposo quotidiano ma anche adatto allo spazio che si ha a disposizione e in linea con il resto dell’arredamento.

In una camera dalle piccole dimensioni, l’utilizzo di un letto contenitore è la soluzione più pratica, in quanto consente di riporre al suo interno oggetti ed indumenti di vario tipo. Per sfruttare al meglio il vano, che di norma ha un’altezza di 30 cm, si può ricorrere all’utilizzo dei sacchetti sottovuoto. Piumoni ed indumenti ingombrati potranno essere così riposti nel fondo liberando l’armadio e permettendo di utilizzare quest’ultimo per collocarci l’abbigliamento che usate più spesso, evitando di costringerlo in cassetti o ripiani stracolmi nei quali abitualmente potrebbe stropicciarsi.

Un'altra soluzione è quella di inserire dei contenitori, meglio se dotati di una cerniera sul lato superiore e di colori diversi, in modo da poter suddividere e organizzare anche visivamente tutti gli oggetti.

ARMADIO

Una zona notte dalla metratura ridotta costringe a giocare in altezza piuttosto che in lunghezza. L’armadio però, oltre ad essere alto fino al soffitto, deve essere dotato anche di una comoda apertura e soprattutto adatta alla tipologia della stanza.
Nel caso di una mansarda, dove il tetto è basso e spiovente, occorre optare per un’anta a battente, in genere di 45 cm di larghezza, o di tipo scorrevole, grazie alla quale si può arrivare anche a 150 cm.

Come detto in precedenza, puntare sulle finiture aiuta a dare l’illusione ottica di avere uno spazio più grande, per questo motivo è consigliabile prediligere un armadio laccato lucido.

COMPLEMENTO D’ARREDO

Una volta scelti il letto e l’armadio, arriva il momento di dare spazio alla creatività con gli elementi d’arredo meno voluminosi.
I tradizionali comodini e comò possono appesantire eccessivamente l’ambiente, è possibile optare per l’utilizzo di un settimino, chiamato anche settimanale per via dei sette cassetti (uno per ogni giorno settimana). Si tratta di un mobile a colonna che, grazie alle sue dimensioni contenute (70 cm in larghezza, 130 cm in altezza ed una profondità di 50 cm), si inserisce perfettamente in uno spazio ridotto per sfruttarlo verticalmente invece che orizzontalmente.

Per impreziosire ulteriormente la camera da letto si possono aggiungere dei punti luce, magari in sospensione, dei piccoli tavolini o sgabelli, in modo da lasciare libero il passaggio. Un altro trucco è quello di appendere degli specchi alla parete che allarghino lo spazio percepito.

2. COME ARREDARE UNA camera da letto DI GRANDI DIMENSIONI

Nel caso precedente il problema era quello di prestare particolare attenzione nella scelta dei complementi d’arredo per non rischiare di creare una stanza disordinata e caotica; qui l’inconveniente principale è quello di avere molto spazio da gestire. Occorre quindi studiare con cura un tipo di arredamento capace di creare un ambiente caldo ed accogliente, senza cadere nella trappola della stanza impersonale, fredda e che dia la sensazione di non essere vissuta.

TONALITÀ

Secondo la psicologia del colore, ogni tonalità esercita una grande influenza sul nostro stato d’animo ed è quindi importante scegliere colori adeguati alle pareti della casa, soprattutto per quelle della zona notte.
Come già detto, i toni chiari danno la sensazione di ampiezza mentre quelli scuri fanno sembrare lo spazio ancora più piccolo.

Un altro trucco è quello di dipingere una parete di un colore differente per creare un gioco di contrasto e di unicità. In base al muro scelto e alla combinazione di tonalità chiare/scure l'osservatore percepirà in maniera differente la profondità, la dimensione o il punto focale della stanza.
Nel caso dei colori, quelli più chiari e freschi tenderanno ad allungare l'ambiente, facendo apparire gli elementi situati a ridosso di quella parete più lontani, mentre le nuance più scure e calde li faranno "avanzare", ossia sembreranno più vicini.
Scegliendo una tinta più chiara per il muro dietro alla testata del letto, otterrete l'effetto di concentrare l'attenzione dell'osservatore in quel punto.

LETTO

Le grandi metrature della stanza danno la possibilità di inserire un letto oversize 200x200; questo vi garantirà un riposo maggiore e, se si tratta di un letto contenitore, anche più spazio per riporre quello che non utilizzate.

La scelta più ambita è sicuramente quella di posizionare il letto al centro della stanza, perché, avendo molto spazio, non ostruirà il passaggio. Oltre a scegliere un comodo materasso e delle doghe ottimali per un buon riposo, occorre focalizzarsi anche sulla testata del letto che deve essere in linea con lo stile dell’arredamento scelto, in quanto potrebbe diventare il punto focale dell’intera camera.

Dietro ad essa, si potrebbe inserire una panchetta dove appoggiare gli abiti e sedersi, due poltrone per ricreare uno spazio comodo ma allo stesso tempo intimo dove poter leggere un libro, o addirittura una toeletta o una scrivania, qualora la testata funga anche da divisorio.

Un’altra idea, sicuramente più alternativa, è quella di inserire all’interno della zona notte un letto a baldacchino. Si tratta di un complemento d’arredo pieno di personalità, perfetto sia per una camera matrimoniale che per la stanza di un bambino, in quanto, quando non si dorme, potrebbe diventare un fantastico "rifugio" dove poter giocare.

Questa tipologia di letto conferisce un tocco creativo al decoro della stanza e, oltre al lato puramente estetico, è anche molto pratico e funzionale in quanto il baldacchino è un ottimo alleato per chi cerca la riservatezza durante il riposo.
L’effetto romantico comunque è quello che prevale e se voleste esagerare potreste sovrastarlo con veli leggeri. In questo modo, l’intero ambiente si arricchirà di charme e di un fascino dal retrogusto bohémien.

COMPLEMENTI D’ARREDO

Per una stanza di grandi dimensioni occorre scegliere mobili di ampi volumi con un’estetica importante. Se lo spazio risulta ancora vuoto è consigliabile inserire dei complementi d’arredo come librerie, divani o poltrone, ideali sia come elementi di transizione fra una zona e l’altra sia per creare un angolo di lettura intimo, che può essere arricchito ulteriormente con un pouf ed una luce dedicata.

Per sfruttare l'area dietro il letto, in particolare se si ha una testata massiccia e grande, si potrebbe creare una zona lavoro, magari con soluzioni intelligenti dove riporre tutto il necessario una volta terminate le attività.

L’inserimento di comodini, funzionali, pratici e pieni di stile, rappresenta il modo ideale per ultimare l’arredamento della stanza. Un tempo avevano delle dimensioni molto più importanti, in quanto si dava più peso all’aspetto funzionale che all’estetica. Oggi il comodino viene considerato più come un piano d’appoggio che come un vero e proprio spazio contenitivo, ed ecco allora che le sue dimensioni si sono fatte più contenute e le linee più minimaliste.
A seconda dello spazio che si ha a disposizione esistono davvero molte soluzioni: per chi ne possiede poco può optare anche solo per una mensola o per un comodino sospeso con un piccolo cassettino, per chi vuole arredare una stanza di più grandi dimensioni può sceglierli nel loro formato "standard", ovvero con un’altezza che arriva fino ai 60 cm e una larghezza di circa 50 cm.
Se avete un letto con testata sarebbe opportuno che i comodini siano posizionati all’altezza di quest’ultima, magari con la stessa decorazione o con un materiale simile, in modo da creare un filo conduttore all’interno della stanza.

Quale donna non ha in mente principesse, dame del passato e attrici del cinema sedute davanti alla propria toeletta intente ad applicare il rossetto e a spazzolare lunghe chiome? Una camera spaziosa non può fare a meno di questo elemento d’arredo, generalmente collocato a fianco del comò, perfetto per conservare trucchi e prodotti cosmetici e, in generale, per potersi fare belle prima di un appuntamento.

3. COME ARREDARE UNA camera da letto CON Più FINESTRE

La camera da letto è una stanza a cui serve luce naturale ed un ricambio d’aria frequente. Avere molte finestre è sicuramente un valore aggiunto ma molte aperture verso l’esterno possono creare difficoltà in fase di arredamento. Occorre quindi prestare particolare attenzione sia alla scelta dell’altezza dei vari elementi di arredo che a come valorizzare gli spazi.

LETTO

Il letto può essere inserito o in una delle pareti dove non ci sono finestre o al centro della stanza; l’importante è posizionarlo in maniera tale che non ostruisca il passaggio.

ARMADIO

Per evitare problemi nell’organizzazione degli spazi, è bene sfruttare la parete priva di finestre per posizionare un armadio creato su misura.

COMPLEMENTI D’ARREDO

Se la stanza presenta delle porte finestre che danno sul giardino è molto gradito l’inserimento di una seduta o di una panchetta per ammirare il panorama e per assaporare il contatto con la natura.

Tra una finestra e l’altra, o sotto ad una di esse, si può inserire un comò per completare l’arredamento. Di norma i suoi cassettoni sono profondi circa 50 cm, ma si possono trovare di profondità ridotte; in ogni caso, è importante considerare questo aspetto per evitare che i cassetti risultino poco capienti e scomodi da utilizzare.
Per scegliere la giusta dimensione del comò in base allo spazio che si ha a disposizione, occorre misurare la parete e calcolare di lasciare liberi almeno 50 cm attorno al mobile. In questo modo non risulterà troppo impattante dal punto di vista visivo e non appesantirà l’intera camera da letto.
È bene sapere che in una zona notte di grandi dimensioni si possono accostare anche due comò uguali, utilizzati anche come punto di appoggio per libri, oggetti e punti luce.

Per ricevere maggiori informazioni contattaci qui
Prenota una visita all'azienda per toccare con mano la qualità dei nostri prodotti qui

Select your location

Effettua una ricerca

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble

La finestra è troppo piccola!

Per continuare la navigazione, ridimensiona o utilizza un dispositivo mobile.